Himalaya-The Podcast Player

4.8K Ratings
Open In App
title

Mediorientarsi

Radio Beckwith

0
Followers
0
Plays
Mediorientarsi

Mediorientarsi

Radio Beckwith

0
Followers
0
Plays
OVERVIEWEPISODESYOU MAY ALSO LIKE

Details

About Us

È meglio orientarsi in Medio Oriente, una regione in cui è davvero facile perdere la bussola. Ogni settimana Semir Garshasbi e Marco Magnano provano a condensare in mezz'ora storie per le quali non basterebbe un palinsesto, con notizie e analisi da agenzie e media sul Medio Oriente e dal Medio Oriente.

Latest Episodes

16 giugno 2019 - Ultima puntata della stagione

24 MIN2019 JUN 14
Comments
16 giugno 2019 - Ultima puntata della stagione

Speciale elezioni in Israele 2019 - Mossi Raz, parlamentare di Meretz

Si chiude oggi in Israele una campagna elettorale molto dura, nella quale sono stati coinvolti praticamente tutti i vicini regionali e le potenze globali, Stati Uniti e Russia prima di tutto.Grande favorito nel voto del 9 aprile, il Primo Ministro uscente Benjamin Netanyahu, a capo di una coalizione di destra che va dal suo Likud fino ai nazionalisti più radicali.Una battaglia elettorale che ha visto fino alla vigilia un grande assente: Netanyahu, infatti, non ha mai parlato del processo di pace tra Israele e Palestina e della soluzione all'occupazione, finché non è arrivata la promessa elettorale di annettere i Territori Occupati della Cisgiordania sotto la sovranità diretta israeliana. Una posizione che non piace alla comunità internazionale e che trova molte resistenze anche all'interno del Paese.Ma quale futuro è possibile per l'opposizione politica a Netanyahu? Su quali temi si può costruire un'alternativa?Ne abbiamo parlato con Mossi Raz, parlamentare di Meretz, il part...

6 MIN2019 APR 9
Comments
Speciale elezioni in Israele 2019 - Mossi Raz, parlamentare di Meretz

S04E25 - La Turchia al voto. Una sfida non solo locale

Terzo compleanno per Mediorientarsi, che cominciava le sue trasmissioni il 31 marzo del 2016.Nell'agenda di oggi:- una settimana di disastri climatici in Iran: alluvioni e grandi piogge hanno colpito il Paese anche in zone in cui non pioveva da tempo;- a Tunisi si apre domenica il vertice della Lega Araba: sul tavolo il futuro diplomatico della Siria, la questione palestinese, la crisi in Libia e la guerra in Yemen;- Le parole del capo di Stato Maggiore algerino, Ahmed Gaid Salah, ci dicono che l'epoca di Bouteflika è arrivata davvero alla fine. Ma ormai la protesta è andata oltre, e cambiare l'anziano presidente non basta più;- in Turchia si vota per le elezioni locali. Insieme a Murat Cinar cerchiamo di comprendere la portata di questa tornata, che tra le altre cose introduce le coalizioni e che come al solito rappresenta un test per il potere del presidente Erdogan;- gli Stati Uniti sfidano il diritto internazionale riconoscendo la sovranità di Israele sulle alture del Golan-...

29 MIN2019 MAR 30
Comments
S04E25 - La Turchia al voto. Una sfida non solo locale

S04E24 - Nowruz, una festa per tutte e tutti. Gli Usa agitano i confini di Israele

Buon Nowruz, il capodanno iraniano, curdo e celebrato da molti popoli del Medio oriente nell'equinozio di primavera. Celebrato in Iran, Azerbaijan, Afghanistan e poi tutte le comunità curde in giro per il mondo.Ma quest'anno l'equinozio di primavera ha segnato anche la festa ebraica di Purim, che ha portato in Israele il segretario di stato Usa, Mike Pompeo. Tra le varie dichiarazioni spicca quella secondo cui Donald Trump è stato mandato da Dio per proteggere Israele dall'Iran, seguita da un tweet del presidente statunitense nel quale si afferma che è ora di riconoscere a Israele la sovranità sulle alture del Golan, regione occupata militarmente nel 1967.In questa puntata si parla anche della successiva tappa del viaggio mediorientale di Pompeo, che si è recato in Libano per attaccare verbalmente il partito sciita Hezbollah, politicamente vicino all'Iran.Intanto, a Gaza sono ripartite le proteste contro Hamas per chiedere lavoro, equità sociale e accesso alle cure.In Siria, a...

29 MIN2019 MAR 23
Comments
S04E24 - Nowruz, una festa per tutte e tutti. Gli Usa agitano i confini di Israele

سه شنبه ۱۹ مارس ۲۰۱۹

سه شنبه ۱۹ مارس ۲۰۱۹متن مصاحبه رادیویی با آقای رضا خندان همسر نسرین ستودهوکیل و مدافع حقوق بشر که اخیراً به ۳۳ سال زندان و ۱۴۸ ضربه شلاق در ایران محکوم شده

6 MIN2019 MAR 20
Comments
سه شنبه ۱۹ مارس ۲۰۱۹

S04E23 - Libertà per Nasrin Soutoudeh

Si parte dall'ultima azione militare di Israele nella Striscia di Gaza, con oltre 100 obiettivi colpiti, compiuta dopo il lancio di due razzi dalla Striscia verso Tel Aviv. A differenza di altre occasioni, è difficile ricostruire la catena di responsabilità, perché né Hamas né il gruppo Jihad Islamico hanno riconosciuto il gesto.Nel frattempo sembra che alcuni parlamentari repubblicani degli Stati Uniti abbiano deciso di presentare una mozione per cambiare la denominazione delle alture del Golan, non più considerate territorio siriano occupato da Israele ma pienamente sovrano e inserito nel territorio dello Stato Ebraico.In Iran, intanto, l'avvocata per i diritti umani Nasrin Soutoudeh si trova in prigione per aver fatto il suo lavoro, ovvero per aver difeso attivisti che chiedevano maggiore libertà. Amnesty International ha lanciato un appello per la sua liberazione.https://www.amnesty.it/appelli/liberta-per-nasrin/Il presidente iraniano Hassan Rohani ha compiuto la sua prim...

30 MIN2019 MAR 18
Comments
S04E23 - Libertà per Nasrin Soutoudeh

S04E19 - Il Medio oriente sui tavoli delle potenze

Alla conferenza di Varsavia sul Medio oriente, voluta soprattutto dagli Stati Uniti in funzione anti-Iran, non è emersa una linea unitaria. Prima di tutto la strategia di "massima pressione" verso Teheran che ha in mente Washington non è condivisa dalla Commissione europea e da Paesi come Francia e Germania, che intendono invece non archiviare l'accordo sul nucleare e mantenere aperto il dialogo. Allo stesso tempo anche i Paesi arabi si sono divisi: a Varsavia sono infatti arrivate delegazioni guidate da ministri di Arabia Saudita, Emirati Arabi, Bahrein, Marocco, Oman, Yemen, Giordania, mentre Egitto e Tunisia hanno mandato solo dei viceministri. Teheran può quindi contare sul sostegno o la neutralità di Algeria, Libia, Sudan, Libano, Siria, Iraq, Kuwait, Qatar, oltre che su quello della Turchia.Renata Balducci presenta La porta del Sole di Elias Khoury, scrittore libanese. Uscito nel 1998, è considerato il primo romanzo che racconta il popolo palestinese dal '48 attraverso la...

29 MIN2019 FEB 18
Comments
S04E19 - Il Medio oriente sui tavoli delle potenze

S04E18 - Iran, 40 anni di rivoluzione: un sogno scippato?

Il 12 febbraio del 1979 trionfava la rivoluzione iraniana e con lei la sua figura più simbolica, Ruhollah Khomeini.In quei giorni nelle strade di Teheran si erano riversate speranze di cambiamento, desideri e sogni. Cosa ne rimane a distanza di 40 anni?Insieme ad Alberto Zanconato, negli scorsi anni corrispondente prima da Teheran e poi da Beirut, autore del libro "Khomeini. Il rivoluzionario di Dio" ripercorriamo questi quattro decenni tra promesse mantenute e sogni infranti.

30 MIN2019 FEB 11
Comments
S04E18 - Iran, 40 anni di rivoluzione: un sogno scippato?

S04E16 - Incontri, inchieste e proteste

In questa puntata:- Giulio Regeni, 3 anni senza verità- Macron in visita in Egitto per discutere di risorse, energia e – promette il presidente francese – diritti umani- Erdogan in visita a Mosca. Al centro dell'incontro il futuro della Siria, mentre a Raqqa sono state scoperte nuove fosse comuni- Omicidio Khashoggi, l’Onu annuncia un’inchiesta indipendente- Arabia Saudita: il nuovo piano Enjoy Arabia: le ambizioni turistiche e culturali di Riyadh- Sudan: continuano le proteste, mentre Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti offrono il loro sostegno al presidente Omar Bashir- Israele chiede ai Paesi arabi un risarcimento per i danni subiti dal 1948 a oggi dagli ebrei che hanno dovuto lasciare i Paesi in cui vivevano- Israele: tensioni in carcere, represse le proteste dei prigionieri palestinesi

28 MIN2019 JAN 28
Comments
S04E16 - Incontri, inchieste e proteste

S04E15 - A 40 anni da un viaggio senza ritorno

SOMMARIOYemen: secondo documenti riservati, raccolti da Yahoo News, gli Stati Uniti hanno addestrato le forze armate degli Emirati Arabi Uniti per il combattimento aereo. Questa rivelazione smentisce la posizione finora sostenuta da Washington, quella di aver sempre e solo fornito supporto logistico e di intelligence.Israele: nessun rinvio per il processo al Primo Ministro, Benjamin Netanyahu, che aveva chiesto all'Alta Corte di Israele di spostare le udienze dopo le elezioni politiche, che si svolgeranno ad aprile.Palestina: la vicenda dei tre Carabinieri entrati nella Striscia di Gaza per preparare l'incontro tra le autorità locali e l'ambasciatore italiano in Israele, sospettati di essere agenti israeliani e inseguiti per alcune ore a Gaza City.Libano:Al via il vertice della Lega Araba. Molte le defezioni e molti i Paesi che invieranno figure di secondo piano. Al centro della discussione la relazione con la Siria, che Beirut chiede di rilanciare.Iran: Il 16 gennaio del 1979 lo s...

30 MIN2019 JAN 19
Comments
S04E15 - A 40 anni da un viaggio senza ritorno

Latest Episodes

16 giugno 2019 - Ultima puntata della stagione

24 MIN2019 JUN 14
Comments
16 giugno 2019 - Ultima puntata della stagione

Speciale elezioni in Israele 2019 - Mossi Raz, parlamentare di Meretz

Si chiude oggi in Israele una campagna elettorale molto dura, nella quale sono stati coinvolti praticamente tutti i vicini regionali e le potenze globali, Stati Uniti e Russia prima di tutto.Grande favorito nel voto del 9 aprile, il Primo Ministro uscente Benjamin Netanyahu, a capo di una coalizione di destra che va dal suo Likud fino ai nazionalisti più radicali.Una battaglia elettorale che ha visto fino alla vigilia un grande assente: Netanyahu, infatti, non ha mai parlato del processo di pace tra Israele e Palestina e della soluzione all'occupazione, finché non è arrivata la promessa elettorale di annettere i Territori Occupati della Cisgiordania sotto la sovranità diretta israeliana. Una posizione che non piace alla comunità internazionale e che trova molte resistenze anche all'interno del Paese.Ma quale futuro è possibile per l'opposizione politica a Netanyahu? Su quali temi si può costruire un'alternativa?Ne abbiamo parlato con Mossi Raz, parlamentare di Meretz, il part...

6 MIN2019 APR 9
Comments
Speciale elezioni in Israele 2019 - Mossi Raz, parlamentare di Meretz

S04E25 - La Turchia al voto. Una sfida non solo locale

Terzo compleanno per Mediorientarsi, che cominciava le sue trasmissioni il 31 marzo del 2016.Nell'agenda di oggi:- una settimana di disastri climatici in Iran: alluvioni e grandi piogge hanno colpito il Paese anche in zone in cui non pioveva da tempo;- a Tunisi si apre domenica il vertice della Lega Araba: sul tavolo il futuro diplomatico della Siria, la questione palestinese, la crisi in Libia e la guerra in Yemen;- Le parole del capo di Stato Maggiore algerino, Ahmed Gaid Salah, ci dicono che l'epoca di Bouteflika è arrivata davvero alla fine. Ma ormai la protesta è andata oltre, e cambiare l'anziano presidente non basta più;- in Turchia si vota per le elezioni locali. Insieme a Murat Cinar cerchiamo di comprendere la portata di questa tornata, che tra le altre cose introduce le coalizioni e che come al solito rappresenta un test per il potere del presidente Erdogan;- gli Stati Uniti sfidano il diritto internazionale riconoscendo la sovranità di Israele sulle alture del Golan-...

29 MIN2019 MAR 30
Comments
S04E25 - La Turchia al voto. Una sfida non solo locale

S04E24 - Nowruz, una festa per tutte e tutti. Gli Usa agitano i confini di Israele

Buon Nowruz, il capodanno iraniano, curdo e celebrato da molti popoli del Medio oriente nell'equinozio di primavera. Celebrato in Iran, Azerbaijan, Afghanistan e poi tutte le comunità curde in giro per il mondo.Ma quest'anno l'equinozio di primavera ha segnato anche la festa ebraica di Purim, che ha portato in Israele il segretario di stato Usa, Mike Pompeo. Tra le varie dichiarazioni spicca quella secondo cui Donald Trump è stato mandato da Dio per proteggere Israele dall'Iran, seguita da un tweet del presidente statunitense nel quale si afferma che è ora di riconoscere a Israele la sovranità sulle alture del Golan, regione occupata militarmente nel 1967.In questa puntata si parla anche della successiva tappa del viaggio mediorientale di Pompeo, che si è recato in Libano per attaccare verbalmente il partito sciita Hezbollah, politicamente vicino all'Iran.Intanto, a Gaza sono ripartite le proteste contro Hamas per chiedere lavoro, equità sociale e accesso alle cure.In Siria, a...

29 MIN2019 MAR 23
Comments
S04E24 - Nowruz, una festa per tutte e tutti. Gli Usa agitano i confini di Israele

سه شنبه ۱۹ مارس ۲۰۱۹

سه شنبه ۱۹ مارس ۲۰۱۹متن مصاحبه رادیویی با آقای رضا خندان همسر نسرین ستودهوکیل و مدافع حقوق بشر که اخیراً به ۳۳ سال زندان و ۱۴۸ ضربه شلاق در ایران محکوم شده

6 MIN2019 MAR 20
Comments
سه شنبه ۱۹ مارس ۲۰۱۹

S04E23 - Libertà per Nasrin Soutoudeh

Si parte dall'ultima azione militare di Israele nella Striscia di Gaza, con oltre 100 obiettivi colpiti, compiuta dopo il lancio di due razzi dalla Striscia verso Tel Aviv. A differenza di altre occasioni, è difficile ricostruire la catena di responsabilità, perché né Hamas né il gruppo Jihad Islamico hanno riconosciuto il gesto.Nel frattempo sembra che alcuni parlamentari repubblicani degli Stati Uniti abbiano deciso di presentare una mozione per cambiare la denominazione delle alture del Golan, non più considerate territorio siriano occupato da Israele ma pienamente sovrano e inserito nel territorio dello Stato Ebraico.In Iran, intanto, l'avvocata per i diritti umani Nasrin Soutoudeh si trova in prigione per aver fatto il suo lavoro, ovvero per aver difeso attivisti che chiedevano maggiore libertà. Amnesty International ha lanciato un appello per la sua liberazione.https://www.amnesty.it/appelli/liberta-per-nasrin/Il presidente iraniano Hassan Rohani ha compiuto la sua prim...

30 MIN2019 MAR 18
Comments
S04E23 - Libertà per Nasrin Soutoudeh

S04E19 - Il Medio oriente sui tavoli delle potenze

Alla conferenza di Varsavia sul Medio oriente, voluta soprattutto dagli Stati Uniti in funzione anti-Iran, non è emersa una linea unitaria. Prima di tutto la strategia di "massima pressione" verso Teheran che ha in mente Washington non è condivisa dalla Commissione europea e da Paesi come Francia e Germania, che intendono invece non archiviare l'accordo sul nucleare e mantenere aperto il dialogo. Allo stesso tempo anche i Paesi arabi si sono divisi: a Varsavia sono infatti arrivate delegazioni guidate da ministri di Arabia Saudita, Emirati Arabi, Bahrein, Marocco, Oman, Yemen, Giordania, mentre Egitto e Tunisia hanno mandato solo dei viceministri. Teheran può quindi contare sul sostegno o la neutralità di Algeria, Libia, Sudan, Libano, Siria, Iraq, Kuwait, Qatar, oltre che su quello della Turchia.Renata Balducci presenta La porta del Sole di Elias Khoury, scrittore libanese. Uscito nel 1998, è considerato il primo romanzo che racconta il popolo palestinese dal '48 attraverso la...

29 MIN2019 FEB 18
Comments
S04E19 - Il Medio oriente sui tavoli delle potenze

S04E18 - Iran, 40 anni di rivoluzione: un sogno scippato?

Il 12 febbraio del 1979 trionfava la rivoluzione iraniana e con lei la sua figura più simbolica, Ruhollah Khomeini.In quei giorni nelle strade di Teheran si erano riversate speranze di cambiamento, desideri e sogni. Cosa ne rimane a distanza di 40 anni?Insieme ad Alberto Zanconato, negli scorsi anni corrispondente prima da Teheran e poi da Beirut, autore del libro "Khomeini. Il rivoluzionario di Dio" ripercorriamo questi quattro decenni tra promesse mantenute e sogni infranti.

30 MIN2019 FEB 11
Comments
S04E18 - Iran, 40 anni di rivoluzione: un sogno scippato?

S04E16 - Incontri, inchieste e proteste

In questa puntata:- Giulio Regeni, 3 anni senza verità- Macron in visita in Egitto per discutere di risorse, energia e – promette il presidente francese – diritti umani- Erdogan in visita a Mosca. Al centro dell'incontro il futuro della Siria, mentre a Raqqa sono state scoperte nuove fosse comuni- Omicidio Khashoggi, l’Onu annuncia un’inchiesta indipendente- Arabia Saudita: il nuovo piano Enjoy Arabia: le ambizioni turistiche e culturali di Riyadh- Sudan: continuano le proteste, mentre Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti offrono il loro sostegno al presidente Omar Bashir- Israele chiede ai Paesi arabi un risarcimento per i danni subiti dal 1948 a oggi dagli ebrei che hanno dovuto lasciare i Paesi in cui vivevano- Israele: tensioni in carcere, represse le proteste dei prigionieri palestinesi

28 MIN2019 JAN 28
Comments
S04E16 - Incontri, inchieste e proteste

S04E15 - A 40 anni da un viaggio senza ritorno

SOMMARIOYemen: secondo documenti riservati, raccolti da Yahoo News, gli Stati Uniti hanno addestrato le forze armate degli Emirati Arabi Uniti per il combattimento aereo. Questa rivelazione smentisce la posizione finora sostenuta da Washington, quella di aver sempre e solo fornito supporto logistico e di intelligence.Israele: nessun rinvio per il processo al Primo Ministro, Benjamin Netanyahu, che aveva chiesto all'Alta Corte di Israele di spostare le udienze dopo le elezioni politiche, che si svolgeranno ad aprile.Palestina: la vicenda dei tre Carabinieri entrati nella Striscia di Gaza per preparare l'incontro tra le autorità locali e l'ambasciatore italiano in Israele, sospettati di essere agenti israeliani e inseguiti per alcune ore a Gaza City.Libano:Al via il vertice della Lega Araba. Molte le defezioni e molti i Paesi che invieranno figure di secondo piano. Al centro della discussione la relazione con la Siria, che Beirut chiede di rilanciare.Iran: Il 16 gennaio del 1979 lo s...

30 MIN2019 JAN 19
Comments
S04E15 - A 40 anni da un viaggio senza ritorno
hmly
Welcome to Himalaya Premium